Viola Zulian

L’anno che verrà

QUALCHE CONSIGLIO PER RAGGIUNGERE I PROPRI OBIETTIVI

Questo momento dell’anno è tra i miei preferiti.

Non ho mai festeggiato la fine dell’anno, nel senso che per molti anni ho lavorato, ma onoro questo cambio di numero nell’annus domini perchè è un buon momento per tirare le somme.

La tentazione sarebbe quella di mettersi con un caffé in una mano e nell’altra una severa stilografica e porre il controllo sulle azioni che voremmo mettere in pratica per l’anno che verrà, per dirla alla Lucio Dalla.

Invece credo sia capitale fare un passo indietro e cercare di analizzare l’anno trascorso perchè da queste considerazioni possiamo mettere in pratica i cambiamenti auspicati. Il primo passo come dice Jack Canfield , è quello di:

« assumersi la completa responsabilità delle proprie azioni ».

Spesso tendiamo ad incolpare la politica, il compagno, la famiglia, la situazione astrologica o peggio ancora il fato. Invece la prima azione è quella di assumere la piena responsabilità : se non ci siamo piaciuti in detereminati contesti o situazioni è solo a noi e nient’altro che a noi, il potere di cambiarle e rinnovarle.
Ci sono delle domande da porsi come:

  • Ho agito secondo i miei principi?
  • Sono usito dalla mia zona di confort?
  • Sono stato gentile? Anche verso me stesso?
  • Ho vissuto nel momento presente?
  • C’è un aspetto della mia vita nel quale non mi sono proprio piaciuto nel 2021?



Questi processi retroattivi sono molto costruttivi ed edificanti. A me piace farli con il journal alla mano per sfogliarlo e ricordarmi dove sono passata, perchè fisiologicamente si avrebbe la tendenza a ricordare solo gli eventi negativi. È vero che spesso sono le emozioni forti che rendono indelebili i ricordi, ma vedere i grandi traguardi raggiunti porta con sè una viva e soddisfacente consapevolezza.

Questa attivazione della memoria retrograda andrebbe fatta con calma, in una situazione di pace utilizzando della buona musica e una borsa piena di benevolenza. A me piace farla al mattino presto quando la casa è addormentata, ascolto le quattro stagioni di Vivaldi e diffondo degli oli essenziali come il bergamotto o l’incenso. Poi cerco di scavare lungo il corso dell’anno. Spesso ho una lista degli obiettivi che mi ero preposta durante l’anno e abaco alla mano mi metto a fare « ce l’ho, ce l’ho, manca ».

E mi accorgo che alcuni obiettivi sono stati proprio mancati perchè la prospettiva è cambiata, ma va bene così.
Una bellissima idea è quella di scriversi una lettera da aprire nello stesso periodo della fine dell’anno 2022. Potrebbe suonare più o meno così…


Cara Viola,
Mi complimento con te per come hai vissuto l’anno 2022!
Sei stata una mamma straordinaria che ha elevato e educato I suoi bimbi con amore e diligenza; sei stata un’ottima compagna e una brava e presente figlia, sorella , amica. Sei stata professionale e straordinariamente empatica con i tuoi pazienti e lo dimostrano le numerosissime mail di gratitudine che ricevi in continuazione. Il tuo mindset è sintonizzato con l’heartset e vive nell’abbondanza di sentimenti, delle emozioni e delle esperienze trascinando con sè una notevole abbondanza economica che saggiamente hai investito in conoscenza e formazione.
Il tuo lavoro è stato riconosciuto a livello nazionale e sei stata chiamata per interviste radio e sui giornali, devi essere fiera del cambiamento che stai portando nella società.


Ecco un esempio di come aprire il proprio cuore in modo che le azioni seguano il pensiero.
Noi siamo i nostri pensieri, che diventano azioni e quindi il carattere, bisognerebbe essere estremamente scrupolosi sul linguaggio che si utilizza quando ci si rivolge a sè stesso.
L’arte della visualizzazione è molto potente e affrontata in moltissimi libri di sviluppo personale ; cerca di visualizzarti nei singoli dettagli, agire e muoverti nelle situazioni quotidiane. Descrivi come ti muovi, come sono pettinati i tuoi capelli, di che colore hai lo smalto o la marca della camicia, sii più preciso possibile ed esercitala ogni giorno per almeno 10 minuti. Vedrai quanto sarà potente.
IO adoro questo momento dell’anno, ma ogni giorno è il momento di rinnovarsi e di cercare di trasformarsi nella migliore versione di sè.

E non è forse questo altrimenti, il significato della vita?

Vi auguro uno spendido 2022, che sia ricco di emozioni, amore ed esperienze.
Se ti va, scrivi nei commenti i tuoi rituali di fine /inizio anno!

Con gratitudine,
Dr. Viola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

chirurgo bariatrico lifestyle medicine

Benvenut*!

Viola Zulian e sono un medico specializzato in chirurgia. Da molti anni mi occupo di obesità ed ho preso recentemente la specializzazione in medicina del lifestyle.

Mi piace pensare che grazie alla divulgazione e all’informazione si possa aiutare in grande scala.

Seguimi su IG

Il mio eBook

Una spiegazione scientifica alle trappole della diet culture, per aumentarne la consapevolezza e migliorare il rapporto con il cibo e con il nostro corpo.

Potrebbe interessarti anche...